Niente Conte, il Milan cambia idea: ribaltone impensabile in panchina

Rivoluzione Milan, ci risiamo: non sarà Conte l’allenatore del futuro, ecco la clamorosa decisione di Gerry Cardinale

Non è un mistero che in casa Milan uno dei nodi più spinosi in vista della prossima stagione sia la scelta del nuovo allenatore. I rossoneri stanno vivendo una delle stagioni più complicate degli ultimi anni e, al netto del terzo posto in Serie A, hanno già dovuto salutare Champions League e Coppa Italia.

Addio Conte, il Milan ci ripensa: decisione clamorosa
Altro che Conte, dietrofront Milan: tifosi increduli (Ansa) – Footballmania24.it

Un danno pesantissimo anche dal punto di vista economico che rischia di pesare non poco per la stagione 2024/25, quella che nei piani di Gerry Cardinale dovrà necessariamente essere la stagione del rilancio. Il Milan è intanto chiamato a chiudere nel migliore dei modi l’annata, sperando di poter fare quanta più strada possibile in Europa League, competizione mai vinta nella storia dai rossoneri.

In ogni caso chi da ormai diversi mesi viene dato come spacciato ed in partenza da Milanello è Stefano Pioli. L’allenatore emiliano, nonostante un contratto in essere fino al 30 giugno 2025, viene considerato uno dei primissi cambiamenti per dare una svolta al progetto rossonero. Nella corsa agli eredi sono stati diversi i nomi circolati negli ultimi mesi.

Thiago Motta, visto anche l’egregio lavoro alla guida del Bologna, piace molto ai vertici di Via Aldo Rossi. Ma non è il solo. C’è sempre Antonio Conte in cima alla lista. L’ex Commissario tecnico nelle scorse ore è stato dato, per certo, come nuovo tecnico del Milan: sembra però prospettarsi un clamoroso colpo di scena.

Milan, niente Conte: svolta a sorpresa in panchina

Stefano Pioli rimpiazzato da Antonio Conte: la voce è impazzata ma non parlerebbe di una verità assoluta. Perché, se il campo tornerà a dare ragione all’attuale tecnico del Milan, allora le cose potrebbero cambiare. Pioli, con grande sorpresa da parte di tutti, potrebbe rimanere a Milanello.

Addio Conte, il Milan ci ripensa: decisione clamorosa
Altro che Conte, ribaltone Milan: cambia il piano (Ansa) – Footballmania24.it

È già accaduto quattro anni fa che Stefano Pioli si ritrovasse alle strette, a meno di un passo dall’addio alla squadra rossonera. Anche allora come potrebbe accadere oggi, i buoni risultati potrebbero salvare l’allenatore di Parma che a quei tempi si era visto virtualmente rimpiazzato da Rangnick. A questo punto, la permanenza del tecnico dipenderà dai risultati.

Se Pioli dovesse riuscire a centrare il terzo posto (posizione attuale) in campionato e arrivare almeno alle semifinali di Europa League, allora Cardinale potrebbe effettivamente rinnovargli la fiducia e tenerlo alla guida del Milan per almeno un’altra stagione, fino a scadenza contrattuale. Staremo a vedere come andrà a finire: i piani, in quel di Via Aldo Rossi, sono in continua evoluzione.

Impostazioni privacy