La Juve perde qualità, doppio addio: Allegri ha 100 milioni da spendere

La Juve del futuro potrebbe perdere due talenti in cambio di cento milioni di euro. Allegri avrà il compito di reinventare la squadra in campo

Il calciomercato della Juventus sarà abbastanza discusso, l’undici titolare rischia di essere stravolto nella prossima estate. Due ottime offerte saranno valutate da Cristiano Giuntoli, cento milioni di euro sono una cifra da non sottovalutare per risanare anche il bilancio.

100 milioni per la Juve
Allegri valuta una nuova Juve per il futuro (ansa foto) – footballmania24.it

La Juventus, reduce dalla sconfitta di San Siro, ha dimostrato di avere tanti limiti nel confronto con i nerazzurri. I miglioramenti rispetto alla scorsa stagione sono stati evidenti, ma servirà ben altro per poter competere ad altissimi livelli.

I bianconeri hanno ancora qualche gap da colmare e sperano, dalla prossima estate, di intervenire con maggiore decisione sul mercato: proprio per questo, cento milioni di euro potrebbero fare molto comodo alle casse societarie. Due sarebbero i sacrificati per Allegri, il tecnico si sta già abituando a una Juve con nuovi protagonisti in campo e a cui potrebbero aggiungersi ben presto anche qualche campione con una maggiore esperienza.

Due cessioni per la Juve: gli addii fanno discutere

L’incasso previsto per l’estate sarà al centro dell’attenzione, ai tifosi non piace perdere calciatori di talento ma ci sono delle esigenze finanziarie e anche tattiche da dover rispettare. Allegri è consapevole di come la Juve potrà cambiare modo di giocare: per 100 milioni di euro, la Juve cederà Chiesa e Soulè, due calciatori seguitissimi dai top club europei.

Due uscite per la Juve
Matias Soulè rivelazione della Serie A (ansa foto) – footballmania24.it

Il doppio colpo in uscita spaventa una buona parte della tifoseria ma può essere anche giustificato da quanto sta avvenendo in queste settimane. Chiesa ha il contratto in scadenza nel 2025 e una precarietà fisica che non piace, non ha giocato più di un tempo nelle ultime sette partite e sembra soffrire, ben più del dovuto, la concorrenza di Yildiz. Senza siglare un rinnovo (almeno sino al 2026) Chiesa si troverebbe poi in una difficile situazione che di fatto “costringerebbe” Giuntoli a valutarne la cessione: non sarebbero rifiutate offerte da 60 mln provenienti dalla Premier, considerando come il rischio potrebbe essere quello di perderlo addirittura a costo zero.

Una plusvalenza importante è quella prevista inoltre per Matias Soulè, autore di dieci gol ma soprattutto di un exploit sorprendente con il Frosinone. L’attaccante argentino ha tanti estimatori, anche in questo caso i club inglesi monitorano la situazione per il classe 2003 potendo offrire ben quaranta milioni di euro in contanti per il cartellino. Avendo una base di 100 milioni, la Juve del futuro inserirà poi almeno altri quattro elementi nella nuova rosa. Due arriverebbero a parametro zero come Felipe Anderson e Bonaventura, Guntoli poi andrebbe dritto sui cartellini di Koopmeiners e Zirkzee.

Impostazioni privacy