Esonero Pioli, solo conferme: il nome del sostituto è clamoroso

Il Milan può ripartire in panchina con un profilo importante, Stefano Pioli sembra ormai avviato ai titoli di coda

Si va verso l’addio di Pioli a fine stagione, con la dirigenza del Milan che avrebbe già individuato il suo erede in panchina. Spicca un profilo importante per rilanciare le credenziali dei rossoneri.

Esonero Pioli al Milan
Stefano Pioli verso l’addio (ansa foto) – footballmania24.it

Il Milan, in questa seconda parte di stagione, cercherà il consolidamento del suo terzo posto e di fare bene in Europa League ma l’aria di rivoluzione si avverte un po’ nell’aria. I rossoneri sono pronti per cambiare, l’esonero di Stefano Pioli resta un argomento ancora molto discusso.

Il tecnico ha un contratto sino al giugno 2025 ma potrebbe lasciare in anticipo San Siro, la proprietà americana vorrebbe un profilo diverso in panchina. Dopo aver sondato diverse candidature in queste ultime settimane, il nome del prossimo allenatore rossonero spiazza un po’ i tifosi rossoneri. La dirigenza avrebbe pronto un tecnico a sorpresa, mai seguito più di tanto dalle big del calcio italiano, per dare nuove motivazioni alla squadra.

Pioli out, ecco chi allenerà il Milan

L’opinionista Alessandro Carra, intervenuto ai microfoni di Tv Play, ha spiegato quali potrebbero essere le scelte del Milan per i prossimi mesi. Si parte proprio da Stefano Pioli, definendo il suo ciclo in conclusione e come, dopo tanti anni, sia normale anche prevedere un cambio di panchina. Dopo quattro stagioni e mezza ci sarà un avvicendamento: il Milan ingaggerà Julen Lopetegui, il mister spagnolo sta scalando posizioni nel gradimento della dirigenza.

Chi allenerà il Milan
Julen Lopetegui in pole per i rossoneri (ansa foto) – footballmania24.it

Carra ha commentato questo possibile colpo per la panchina, il tecnico iberico “lotta” insieme ad altri due colleghi importanti: “Lopetegui è seguito ormai da qualche tempo dalla società rossonera, già da qualche settimana, quando Pioli era in bilico. Il suo nome circola ed è più seguito di Antonio Conte, che alzerebbe l’asticella ma difficilmente arriverebbe in rossonero. Piacciono inoltre anche Farioli e Thiago Motta”.

I rossoneri con Lopetegui andrebbero a ingaggiare un mister dal profilo internazionale e che ha già esperienze importanti in panchina. Il 57enne spagnolo ha avuto diverse vicissitudini nel corso del tempo, ha allenato il Porto, la Nazionale spagnola (con tanto di esonero alla vigilia del mondiale 2008) e il Real Madrid dove durò solamente qualche mese. Apprezzato con il Siviglia (vinse l’Europa League in finale contro l’Inter) e libero dopo l’ultima esperienza con il Wolverhampton, sarebbe pronto a vivere una nuova esperienza nel campionato italiano. I rossoneri, per il tipo di rosa attuale, andrebbero su un allenatore in grado di valorizzare al meglio i singoli, rinnovando il 4-2-3-1 come modulo di base per rilanciare la sfida in Italia e in Europa.

Impostazioni privacy